Documenti

Sguardi al femminile

La rassegna “Sguardi al femminile” nata qualche anno fa per sensibilizzare sui temi delle pari opportunità, sul contrasto alle discriminazioni ed alla violenza di genere e quest’anno vede un respiro importante dopo la pausa del 2020.

Proprio con il quadro che si è palesato in occasione della crisi pandemica abbiamo ritenuto importante, più che mai, porre una lente di ingrandimento, uno sguardo vigile e attento, al femminile. Da febbraio a dicembre 2021 proponiamo due percorsi paralleli per conoscere, approfondire e trattare le tematiche del vissuto femminile attraverso letture, scrittura, ascolti conversazioni, confronti momenti laboratoriale, approfondimenti, consigli di lettura e tanto tanto altro.

I due percorsi, che si articolano in diverse tappe da fine febbraio a dicembre, sono:

  • Rocket girls, storie di ragazze che hanno alzato la voce proposto da Associazione Sposta-Menti, ideato e curato da Laura Gramuglia - speaker, dj, autrice di diverse pubblicazioni tra cui “Rocket Girls - Storie di ragazze che hanno alzato la voce” edito da Fabbri editore nel 2019 da cui prende il titolo il progetto.
    Le donne nella storia della musica non sono poche, sono poche quelle di cui ci si ricorda. Una manciata di nomi di solito, artiste che hanno scalato montagne e compiuto vere e proprie rivoluzioni. Accanto a loro però hanno combattuto eserciti le cui storie premono per essere raccontate. Vite straordinarie fatte di sfide quotidiane e grandi canzoni, di scelte spesso difficili e dischi di cui non si può più fare a meno una volta scoperti.
    Il nostro viaggio inizia da qui, dal desiderio di offrire visibilità a diverse protagoniste della musica che la storia ha a lungo dimenticato. Una narrazione per conoscere da vicino artiste appassionate e indipendenti, osservatrici acute e affamate di novità. Per raccontare battaglie pubbliche e private, tra curiosità, spunti e ispirazioni per la vita di ogni ragazza, di ieri e di oggi.
    Un percorso che incoraggia a spingersi oltre le etichette e a considerare la musica composta, suonata e prodotta dalle donne non un genere a sé, ma una narrazione ricca e sfaccettata quanto quella maschile.
    A partire dal mese di febbraio, ogni martedì alle 16, conosceremo protagoniste rivoluzionarie della storia della musica pop, jazz, soul, rock, rnb. Musiciste, ma anche critiche, ingegnere del suono, produttrici. Insieme a queste figure ripercorreremo quella che può essere una strada accidentata per un’artista, tra ricerca di legittimazione e bisogno di essere rappresentate. Toccheremo temi come tempo, maternità, disparità di genere, in un cammino che oscilla avanti verso quell’inclusività conquistata a fatica, a cominciare dal linguaggio, e di nuovo pericolosamente indietro in quell’isolamento che la recente pandemia ha ripresentato a molte professioniste. Lo faremo negli studi di Neu Radio – nel quadro del progetto “Nuovo Forno del Pane” – presso la sede museale cittadina MAMbo.

  • Aprendo la porta. Un percorso letterario nella vita delle donne proposto da Ateliersi, ideato e curato da Valentina Greco - PhD in Storia delle donne e delle identità genere, transfemminista ricercatrice indipendente. Tra le sue pubblicazioni: “Smagliature digitali. Corpi, generi e tecnologie” con C. Cossutta, A. Mainardi, S. Voli, Agenzia x, 2018.
    Aprendo la porta, partendo da un libro scritto da una donna, affronta alcuni dei temi più urgenti e meno discussi pubblicamente legati al vissuto femminile: la cura, il lavoro, il desiderio, l’autodeterminazione, solo per citarne alcuni.
    La letteratura ci permette di affrontarli singolarmente e trasversalmente, perché è impossibile ridurre a un solo tema una vita intera, e vite intere sono quelle raccontate nei libri.
    Aprendo la porta è pensato come un percorso articolato su due moduli, complementari ma indipendenti: incontri pubblici e laboratori.
    Gli incontri pubblici sono scanditi tematicamente, lo spunto di discussione è un romanzo scritto da una donna al cui centro si trova il tema prescelto per l’incontro.
    Per ogni incontro si prevede l’intervento dell’autrice e l’intervento di un’esperta del tema in oggetto. Un’attrice farà delle letture selezionate dal testo. Una figura di coordinamento modererà e agevolerà il dibattito col pubblico.
    Ogni incontro sarà preceduto da un laboratorio a numero chiuso nel quale verranno esaminati collettivamente e orizzontalmente i temi e i testi oggetto degli incontri pubblici.
    Nel corso dell’estate è previsto un trekking urbano durante il quale verranno attraversati gli spazi femminili e femministi della città di Bologna.

Data l’emergenza sanitaria, la prima parte delle attività di entrambi i percorsi si svolgerà in modalità online. Successivamente, gli incontri troveranno spazio a Frida nel Parco della Montagnola e ad AtelierSì in via San Vitale. Tutti i libri proposti sono disponibili al prestito nelle Biblioteche di Bologna e in vendita nelle librerie.

I percorsi si realizzano in collaborazione con i settori Biblioteche Bologna e cultura e creatività - Dipartimento cultura e promozione della città - Comune di Bologna nell’ambito del patto per lettura di Bologna.

Grazie alla collaborazione di libreria Trame Bologna, libreria delle Donne di Bologna, NEU Radio, Frida nel Parco, Ateliersi, Spostamenti.

Referenti

Alessandra Cervellati: alessandra.2.cervellati@comune.bologna.it

Alessandra Ognibene: alessandra.ognibene@comune.bologna.it

Ultimo aggiornamento: giovedì 13 maggio 2021